Minions Banana Bread

Il “pane alla banana” è una di quelle ricette semplici e golose che conquisteranno grandi e piccoli. La merenda preferita dai Minions, ne sono certo! Un dolce soffice e profumato che si prepara in un battibaleno. Fantasticamente bananoso!
Organizzare una festa a tema Minions e imbandire una tavola con questo dolce (anche in versione Muffin), è un’idea più che azzeccata! (Infatti quello realizzato, è finito dritto al compleanno del mio nipotino).
La ricetta di questa goduria, (gli amanti delle banane saranno d’accordo con me) giunge dal web, in particolare da un’amica, Raffaella Mattei Cattani
( Kikachan per tutti o RaffiX per me) che in un giorno d’estate di qualche tempo fa, propose al web la foto (se ricordo bene, scusate, l’età!) di questo invitante dolce. Ad un primo sguardo sembrava un classico Plum Cake, la forma traeva in inganno, ma ad uno sguardo attento, colore e lista degli ingredienti chiarivano l’equivoco.
Ricetta e procedimento sono stati estorti a RaffiX con amore ed emoji minacciose. Riveduta e corretta ecco a voi ingredienti e procedimento!
UovaZuccheroFarinadiFarro_PizzutiCannellaBananaNocciole

 INGREDIENTI
2 Uova
120 g. Burro
120 g. Zucchero
240 g. Farina (di Farro)
420 g. di Banane mature (4 Banane medio piccole o 3 grandi)
100 g. di Cioccolato Fondente
1 Cucchiaino di Bicarbonato
1 Cucchiaino di Cannella (opt.)
1 Pizzico di Sale
1 Cucchiaino di lievito c. per dolci
80 g. Nocciole (di cui alcune intere)
 PER LA COTTURA
Burro
Farina q.b.
Stampo per Plum Cake

POTREBBE SERVIRTI

BeatriceSetaccio

 DIFFICOLTÀ

FacileDifficile

PREPARAZIONE
Avete tutto in casa? Procediamo! Nel frattempo, però, vi suggerisco di accendere il forno in modalità tradizionale, impostato a 200°.
BB0
Per questa ricetta io mi avvarrò dell’aiuto di Beatrice, la mia planetaria impastatrice, ma anche un classico sbattitore elettrico andrà benissimo.
Ponete nella planetaria il burro a temperatura ambiente (e già a questo punto scommetto che sarete con la faccia rivolta al soffitto perché, come me, avete dimenticato di tirarlo fuori dal frigo o peggio, dal freezer).
Se il burro è ancora duro perché freddo, un girotondo nel microonde a bassa temperatura per max 1 minuto può esservi d’aiuto. Attenti però, non tutti i microonde sono uguali, se avete confidenza col vostro (col quale siete soliti dialogare, scambiando sguardi ammiccanti) cercate di impostare la temperatura e il tempo adatto affinché il burro non si sciolga del tutto, ma resti a pomata.
Torniamo alla nostra ciotola. Burro a temperatura ambiente inserito, è la volta dello zucchero.
Azionate le fruste e lasciate andare per qualche minuto, fino ad ottenere una crema.
BB1
É la volta delle uova, come sempre, il suggerimento è di aprirle sempre prima in una tazzina. Inseritene una alla volta e non aggiungete la successiva finché la precedente non è stata incorporata alla crema. Montate il tutto per 2-3 minuti aggiungendo un pizzico di sale.
BB2
Venite da una giornata difficile o siete un po’ adirati per qualche motivo? É il momento di sfogarvi! No, non con me, ma con le banane che nel frattempo avrete pelato e sistemato in un piatto. Armatevi di forchetta, dobbiamo ridurle da così a così.
BB3
Asciugatevi il sudore e, sperando vi siate divertiti durante il “Mashing Banana Game”, aggiungete la purea di banane che avete fieramente realizzato al composto di burro, zucchero e uova nella ciotola. Mescolate il tutto con la frusta per amalgamare le creme.
BB4
Unite in una ciotola capiente le polveri. Per questa ricetta utilizzo una farina di farro bio dei Molini Pizzuti, potete però, in mancanza, sostituirla a della farina00 con la stessa quantità.
Setacciate dunque la farina, il cucchiaino di lievito per dolci, il bicarbonato e la cannella (nel mio caso mezza stecca di cannella polverizzata con un cucchiaino di zucchero in un macinino).
Prima di inserire le polveri, preferisco sostituire la frusta con la foglia, se non siete “planetariadotati”, procedete pure con le fruste.
Aggiungete cucchiaio dopo cucchiaio farina etc. alla crema ottenendo un composto ben amalgamato.
BB5
Tritate il cioccolato fondente e unitelo all’impasto. Macinate le nocciole, tenendone da parte una manciata intere e affondate nell’impasto intere e non. Mescolate con gioia, siamo quasi alla fine! (Avvertite già il profumino di banana nell’àere, vero?).
BB6
Ungete lo stampo da Plum Cake con del burro e rivestitelo con la farina, coprendo con attenzione tutte le pareti interne. Versate l’impasto all’interno fermandovi ad un centimetro dal bordo, il nostro Banana Bread crescerà.

BB7
Infornate mantenendo la temperatura a 200° per i primi 10 minuti, poi  diminuitela a 160° proseguendo la cottura.
Il mio BB ha cotto dopo i 10 minuti iniziali altri 50 min. per un totale di 60 min.
Come sempre, una Prova Stecchino vi salverà: inseritene uno nel dolce a termine tempo, se vien fuori asciutto, è pronto!
BB8
Sformatelo dallo stampo solo quando si sarà raffreddato. Da servire freddo o leggermente tiepido (il sottoscritto c’avrebbe dato dentro appena sfornato, ma non mi è sembrato il caso, fa male).
Si conserva fuori dal frigo (se non finisce prima) coperto con una pellicola per circa 5 giorni, altrimenti si può congelare.

 SUGGERIMENTI

  • Vi avanza dell’impasto? Nessun problema! Prendete una teglia per Muffin, inserite i pirottini e versate l’impasto lasciando un dito dal bordo e infornate. I tempi di cottura sono dimezzati rispetto alla versione Plum Cake. 30 Minuti e i Muffin sono pronti!
    BB9
  • Quando tritate il cioccolato fondente, lasciate qualche pezzetto più grande: sarà un piacere ritrovarlo nella propria fetta!
  • La ricetta originale, come alternativa alle nocciole, utilizza le noci o le mandorle. Se le preferite, sostituitele pure con le stesse quantità. La nocciola, però, conferisce al dolce un gusto “finto Nutelloso”!

DICONO GLI AMICI
“Bellissimo ? E immagino anche buono! ?”
cit. RaffiX
“BANANAAAAA!!! ???
cit. Minions

 BB10
IN SOTTOFONDO

L'autore? Eccomi!

Giù Box
Giù Box

32 Anni.
Un gioioso perditempo.
Ritardatario cronico ma speranzoso di cambiare. Appena ho tempo. Forse.

Copyright © 2015. Giù Box - giubox.net - All rights reserved. Powered by Positivo on Wordpress