Cinquecentisti a Pian del Voglio Raduno Nazionale 2018

Quando i cinquecentisti chiamano, Ciakkarella risponde!
Ebbene sì, anche se con molto ritardo e latitanza, Ciakkarella è tornata a sfrecciare in carovana assieme ai suoi amici!

Il weekend del 2\3 Giugno del 2018, è stato il momento ideale per riabbracciare vecchie conoscenze e per farne di nuove. Dove? A Pian del Voglio (BO).
Ma partiamo dall’inizio.

Soltanto qualche mese fa, Adamo (cinquecentista anche lui – ndr.) mi contattava esponendomi in maniera esaustiva, (come solo lui sa fare), quali fossero tutte le sue innumerevoli ansie circa l’organizzazione di un raduno nazionale dei cinquecentisti su, nell’appennino tosco-emiliano, a casa sua.
Telefonate fatte di dubbi, di consigli, di problemi da affrontare ancor prima che questi si palesino. Insomma, una classica telefonata tra amici ansiosi.
Una promessa da mantenere: esserci. Ciakkarella non poteva mancare a questo raduno organizzato con tanto impegno anche perché, diciamoci la verità, sono trascorsi OTTO anni dall’ultimo incontro, il rischio di diventare vintage è dietro l’angolo.
Per quelli di voi che sono nuovi dell’argomento, i raduni dei cinquecentisti sono incontri (nazionali o regionali) di amanti, fan e sostenitori in questo caso della Fiat 500.
Gli incontri avvengono anche più volte all’anno e cadono di solito in concomitanza di qualche evento particolare: pranzi di primavera, d’estate, feste natalizie e anniversario della nascita del club\forum e della Fiat 500 (che per la cronaca è il 4 luglio).
Dove avvengono è una scelta imposta in parte anche dall’organizzatore. Gli ultimi raduni (purtroppo) si sono tenuti tutti al centro\nord e al nord dello stivale, decisione però avvenuta in modo del tutto naturale, visto che la maggior parte dell’affluenza attuale proviene da questa parte d’Italia.
Stimolare la voglia, la curiosità di partecipare ad uno di questi incontri, è anche uno degli scopi di questo post. Incentivare la crescita di un gruppo soprattutto qui, al sud, è un’operazione difficile ma non impossibile.
Dopo un tagliando d’eccezione, Ciakkarella si è detta pronta a partire ma non prima di una pulita come si deve, non dobbiamo mica sfigurare! Controlli effettuati e pieno fatto, siamo pronti a partire! Sei ore di auto, 600Km.
Ce la possiamo fare.
La cosa che amo dei viaggi in auto con Ciakkarella, su e giù per lo stivale, è scoprire come il paesaggio cambi chilometro dopo chilometro: dal lazio alla toscana, le montagne cambiano colore le pianure diventano colline, i paesi cominciano ad arrampicarsi su per le montagne. Orte, ogni volta che passo da quelle parti, cattura la mia attenzione. Il tratto toscano invece è inimitabile, capisci subito di essere in Toscana dalla vegetazione, gli alberi ordinati in file, le gentili facciate delle case.
Tre soste in autogrill, dove Ciakkarella cattura sempre l’attenzione dei passanti e talvolta qualche foto, e nel primo pomeriggio sono arrivato a destinazione: Pian Del Voglio.
Una rinfrescata veloce, no, non a me morto di sonno, ma a Ciakkarella, e siamo pronti per ripartire alla volta del nostro punto di incontro. Ci sono i primi cinquecentisti che arrivano per questo fantastico weekend.
“Hei!? Sono l’unica gialla!”

La serata prosegue tra eventi organizzati alla perfezione, cene e balli. Tutto in compagnia di belle persone tutto coordinato nel migliore dei modi.

É subito domenica, anche se c’è da ammetterlo, ci si riprende a fatica dal viaggio e dalla baldoria del sabato, al ritmo di musica anni ’80. Temo ancora di vedermi i capelli cotonarsi da soli.
L’appuntamento è in “Pista” un piazzale di Pian Del Voglio, grande abbastanza da ospitare le oltre 50 Fiat 500 arrivate da tutte le parti di Italia. Che caldo!
Siamo pronti per l’accredito al raduno, consegna gadget e foto di rito.
Tra gli sponsor anche Black Torino, uno dei portali più forniti di accessori e gingilli per le auto. Indovinate chi ha vinto un buono da utilizzare sul loro sito? Ciakkina!

Una delle attrazioni organizzate per questo evento, è la foto col drone: noi autisti, organizzati a formare un maldestro cinque con le auto parcheggiate evitando di tamponarci, due zero e una foto\video scattata dall’alto per riprendere questo momento di pura e imbarazzante ingegneria.
Sì, parcheggiarci così non è stato facile, ma che ridere!
Ultimi preparativi, una sosta al buffet offerto dalla Pro Loco locale (e anche di questo, grazie a Roberto), e siamo pronti per metterci in carovana.
Trentaquattro chilometri fatti di curve, salite e discese, per queste stradine dell’Appennino che ci hanno portato all’agriturismo “Ca’ De’ Magnani” di Baragazza (BO), dove ad attenderci c’è un pranzo speciale. Nel frattempo, tra le nuvole, il drone ha seguito le nostre peripezie.

Rivedere vecchi amici, con i quali avevi perso contatti ma mai l’affetto, è stata una sensazione che ha scaldato il cuore. Per un attimo, tutti i contrattempi e i problemi affrontati in questi ultimi anni sono passati in secondo piano. Ci sei solo tu, il piacere di questa esperienza e l’amore per questa passione. Tanti i nuovi amici, tra l’altro credo che Ciakkarella abbia fatto gli occhi dolci a qualche Abarth. Figlia birichina!
L’agriturismo è splendido, immerso nel verde di queste ampie vallate con in lontananza i ponti autostradali. Sembra lo sfondo di un noto sistema operativo!
Il pomeriggio trascorre lento, tra chiacchiere, saluti e cincin! Dopo i saluti di rito, tutti alle proprie 500 e via, altri chilometri di asfalto per tornare a casa.
Ciakkarella, provata da un viaggio senza sosta è stanca. Decido di ripartire lunedì, non prima di aver scattato qualche foto ricordo per le strade di Pian Del Voglio.
Rientro regolare ma con qualche acciacco, un rumore sospetto dal vano motore: ventola radiatore sballata! Una macarena ad ogni giro, urge un controllo in officina! Ma questa è un’altra avventura.

Ecco un video che ho realizzato, come ricordo di questa esperienza!

Grazie ai cinquecentisti, grazie a chi ha organizzato (Gioia, Adamo e Roberto in primis) e partecipato a questo raduno, a chi ci crede e continua a crederci e a Ciakkarella, fedele compagna d’avventure.

 IN SOTTOFONDO

COMPUTER DI BORDO:
> 1330Km
> 18.21h
> CM 21 Km/l

COLLEGAMENTI ESTERNI

L'autore? Eccomi!

Giù Box

31 Anni.
Un gioioso perditempo.
Ritardatario cronico ma speranzoso di cambiare. Appena ho tempo. Forse.

Copyright © 2015. Giù Box - giubox.net - All rights reserved. Powered by Positivo on Wordpress